Recensione e tutorial di utilizzo di Letsname.it

Quando qualche decennio fa nacque internet gli URL erano scarsi e muniti di contenuti esigui. Si pensò quindi di indicizzarli attraverso un sistema di url interamente composto da numeri. Ma chi di noi sarebbe riuscito a memorizzare una sequenza di cifre apparentemente sconnesse tra loro (tutte dall’1 al 255 e per giunta a gruppi di tre, separate da un punto) per riuscire agevolmente a risalire ad un sito? Probabilmente saremmo riusciti a memorizzare solo l’indirizzo di qualche sito, senza contare poi il notevole problema della ricerca.

Il sistema numerico venne mantenuto ma tradotto in sequenza alfabetica per rendere più agevole la navigazione. Fu così che nacquero gli url che conosciamo tutti, composti da parole di senso compiuto e in connessione con il tema del sito. Ciò permise ai programmatori dei portali di ricerca, come google o virgilio, di sviluppare algoritmi capaci di ricondurre una particolare keyword ad un dato indirizzo.

Oggi il web è saturo di siti internet, forum e blog, ognuno con un proprio dominio. Chiunque decida di aprire il proprio spazio deve fare i conti con i domini già esistenti e le loro parole chiave.

Sulla base di queste premesse nasce il servizio di Letsname.it, un’iniziativa tutta italiana che consente di cercare un nome dominio libero, inserendo qualche keyword preferita o qualche altro dato, permettendo poi l’acquisto del nome dominio scelto, attraverso un sito partner.

Il funzionamento è molto semplice e immediato. Basta avere a disposizione le nostre parole preferite e due minuti di tempo.

Accedendo a Letsname.it vi troverete davanti a sei piccoli step, dei riquadri. Non è necessario utilizzarli per intero, basta infatti compilarne anche solo uno. Tuttavia, compilando i vari settori sarà possibile avere un risultato più dettagliato con maggiori opportunità di scelta.

Nel primo riquadro, appena sotto il numero 1 va inserita la parola (o le parole) di fondamentale importanza. Quella insomma che non dovrà assolutamente mancare nel vostro url, caratterizzante per il vostro sito. Questo è il riquadro più importante perché sicuramente la parola che sceglierete comparirà tra gli indirizzi disponibili nel passaggio successivo, quindi sceglietela con cura, anche sopratutto in ottica seo, ai fini dell’indicizzazione di google, per far si che il vostro sito compaia tra i primi risultati del motore di ricerca.

Nel secondo riquadro è possibile inserire i prefissi e i suffissi, parole di contorno di importanza secondaria, la cui comparsa è opzionale ai fini del risultato finale. Via libera dunque ad aggettivi, avverbi e articoli e tutte le parole di completamento.

Uno spazio composto da 3 riquadri serve invece alla scelta di gruppi di parole. In questo caso si potranno inserire le parole che riguardano la materia di cui si tratta nel nostro futuro blog o sito. Se, ad esempio, stiamo per avviare un sito a che riguarda la tecnologia, le parole da inserire saranno appunto tecno, news, hd, tecnologia, smartphone, hc e via dicendo. Potremo inserirne tantissime, raggruppandole per interessi, in ottica seo o semplicemente suddividendole per importanza. Più gruppi di parole inseriremo e maggiore sarà la scelta di indirizzi disponibili che il sistema restituirà. Anche in questo caso occorre ricordarsi di inserire solamente keyword secondarie (mentre come già visto le principali vanno inserite nel primo riquadro).

Letsname.it consente inoltre di scegliere l’estensione per il vostro sito, ovvero quello che compare dopo il punto finale del vostro url. Le estensioni disponibili sono le classiche .com per un carattere internazionale, che di solito si associa ad un sito web commerciale, quindi ad un’azienda dotata di propri store (magari anche ad e-commerce); .net, abbreviativo di network, ideale per le tematiche tecnologiche e dedicate al web, anche se assolve le funzioni del già citato .com e ha caratura internazionale (ciò significa che è possibile utilizzarlo anche per siti scritti in lingue diverse dall’italiano); .it è la nostra estensione nazionale, quindi meglio utilizzarla esclusivamente per siti scritti nella lingua madre del Bel Paese; .org estensione utilizzata da enti ed organizzazioni senza scopo di lucro, la utilizzano anche enti governativi nazionali e la lingua di rifermento è sempre l’inglese; .name è un’estensione studiata per quei siti che portano nel loro url il nome e il cognome della persona di cui trattano secondo lo schema nome.cognome.name, ha quini un carattere residuale e specifica per alcuni siti, come ad esempio quelli dei freelance o di artisti; infine .info, che come suggerisce il nome è ideale per quei siti che raccolgono informazioni su un determinato argomento o istituzione, utilizzato a livello internazionale.

Se non sapete che estensione scegliere perché il vostro sito si adatta a più di una estensione potete comunque selezionarne più di una e il sistema ne proprorrà diverse a random.

Nello step finale letsname.it ci consente di scegliere tra le opzioni per la formazione dell’url. Potremo selezionare l’ozione per due o tre parole. Mettendo la spunta su hyphens invece, il sistema staccherà le nosrte parole chiave con dei trattini, gli hyphens appunto. In questo modo è possibile creare siti con un url più dettagliato.

Bene, abbiamo compilato tutti gli spazi disponibili. Non ci resta dunque che cliccare su Let’s Name! Dopo qualche secondo verremo reindirizzati sulla lista di nomi dominio disponibili, sulla base delle preferenze da noi scelte.

Ma non è finita qui… cliccando sul nome da noi scelto potremo accedere alla pagina di acquisto del dominio, che, in affiliazione con Letsname.it consente l’acquisto dello stesso ad un prezzo vantaggioso.  Inoltre compariranno diverse opzioni per l’acquisto cumulativo di più domini con diverse estensioni, di spazi email con indirizzi personalizzati o di pacchetti per l’editing visuale del vostro sito internet, nel caso in cui non siate degli esperti web master. E’ possibile sottoscrivere inoltre degli abbonamenti annuali o pluriennali pagando direttamente online con carta di credito.

Insomma con letsname.it non avrete più nessun problema per scegliere (e soprattutto trovare) il dominio che fa per voi.  Date un nome alle vostre idee per il web, ma soprattutto mettetele online con un nome originale.