House of Cards, gli intrighi politici della Casa Bianca

House of Cards – Gli intrighi del potere, è una serie tv statunitense distribuita dalla piattaforma internazionale di Netflix, tranne in Italia, dove va in onda su Sky Atlantic.

Produzione
House of Cards, il progetto

L’idea per la realizzazione della serie televisiva è nata dall’omonima miniserie – produzione inglese della BBC – basata sul romanzo di Michael Dobbs, capo dello staff e successivamente vicepresidente del Partito Conservatore statunitense.
Il suo ideatore, nonché sceneggiatore, è Beau Wilimon, che ha lavorato al fianco di George Clooney ne Le Idi Di Marzo nel 2011. Il regista delle prime due puntate di House of Cards è stato David Fincher, che ha diretto anche Il curioso caso di Benjamin Button e The Social Network; la palla è successivamente passata a James Foley, noto per la regia di Perfect Stranger del 2007, con protagonista Halle Berry.
La serie è ambientata a Washington, ma le riprese si svolgono tra gli studi televisivi e le strade della contea di Harford, in Maryland, sulla costa orientale degli Stati Uniti.

Messa in Onda
Dove e quando vedere House of Cards

Finora sono andate in onda 4 stagioni, ognuna composta da 13 puntate: la prima risale al 2013 e la quarta il 4 Marzo di quest’anno, e sono distribuite sulla piattaforma internet on demand Netflix, presente in 130 paesi del mondo. Nonostante nel 2015 Netflix sia arrivato anche in Italia, la messa in onda nazionale è su Sky Atlantic: a quarta stagione va attualmente in onda ogni Mercoledì alle 21.10.
Inoltre si sa già che House of Cards è stata rinnovata per una quinta stagione che farà il suo debutto nel 2017.

Trama
Di cosa parla House of Cards?

La prima stagione di House of Cards si apre col Francis “Frank” Underwood, un membro del Congresso democratico intento a uccidere un cane a mani nude, per spiegare pubblico che in tempi difficili è necessario avere un leader disposto a compiere anche azioni spiacevoli se necessario. houseofcards-main4

Dopo aver seguito la campagna di Garrett Walker per farlo eleggere presidente degli Stati Uniti in cambio della nomina a Segretario di Stato, rimane estremamente deluso alla scoperta che il ruolo è stato assegnato a qualcun altro. Tuttavia decide di non far trapelare la sua rabbia, e dopo essersi sfogato lontano da tutti decide di iniziare ad attuare la sua vendetta nei confronti di Walker.

Sua moglie Claire, che dirige la Clean Water Initiative, decide di allearsi col marito in quanto costretta a fare numerosi tagli al personale che aveva assunto con la convinzione di ricevere diversi fondi una volta che il marito avrebbe assunto il ruolo promessogli. La seconda alleata di Frank è Zoe Barnes, giovane reporter con grandi ambizioni e stufa di dover trattare sembra fatti poco rilevanti.
La trama segue il piano di Underwood nella sua vendetta che ben presto si trasformerà in una scalata al potere tra intrighi politici e problemi legati alla vita privata in quanto per raggiungere il suo obiettivo è disposto a tutto, perfino a sacrificare ciò che ha di più caro.

Cast
I personaggi e i loro interpreti

Frank Underwood: il protagonista della serie è interpretato dall’attore statunitense Kevin Spacey (che svolge anche il compito di produttore esecutivo), conosciuto per i suoi ruoli nei film per il cinema I Soliti Sospetti e American Beauty, grazie ai quali si è aggiudicato due premi Oscar. Oltre che in House of Cards, quest’anno lo si vedrà protagonista nel film Elvis & Nixon, film ispirato all’incontro di Elvis Presley col presidente degli Stati Uniti nel 1970.

Claire Underwood: a dare il volto alla moglie di Frank è Robin Wright, attrice statunitense nota soprattutto per produzioni cinematografiche come Everest, La Spia, Uomini Che Odiano Le Donne, A Christmas Carol, La leggenda di Beowulf e Virgin – per il quale ha svolto anche il ruolo di produttrice.

Zoe Barnes: è la bella Kate Mara ad interpretare la giovane giornalista, alleata dei coniugi Underwood. L’attrice statunitense è nota per i suoi ruoli in I segreti di Brokeback Mountain, Destini Incrociati, Captive e Sopravvissuto – The Martian, che ha ottenuto la candidatura in ben 7 categorie degli Oscar 2016.

Doug Stamper: l’assistente nonché capo di gabinetto di Frank, presenta il volto di Michael Kelly: egli ha lavorato per diverse note serie televisive americane, tra cui Criminal Minds, Person of Interest, Fringe, I Soprano e Law And Order.
Tra gli altri membri del cast si possono citare Corey Stroll (interprete di Peter Russo), Mahershala Ali (Remy Danton), Molly Parker (Jacqueline Sharp) e Michel Gill (il presidente Garrett Walker).

Riconoscimenti
I premi ottenuti e i risultati raggiunti

Nonostante gli elevati costi di produzione, pari a circa 60.000.000 di dollari e più di 138 milioni che vengono spesi per pagare cast e personale, i numerosissimi abbonati di Netflix che seguono la serie hanno fatto sì che i guadagni siano molto superiori rispetto alle spese.

Ottime anche le risposte da parte della critica, con un valore medio di 8 recensioni positive su 10 da parte di giornali importanti come il New York Times, USA Today, The New York Times e dalla famosa piattaforma web The Rotten Tomatoes.
Numerosi anche i premi vinti da House of Cards, tra cui ben 6 Emmy Awards, 2 Golden Globe ed altri riconoscimenti minori.