Tra tabù e piacere -il dildo nella storia

Il dildo fai da te nella storia

Uno strumento di piacere femminile che ancora è in molti casi un argomento tabù, ma dobbiamo invece pensare che nella storia era addirittura strumento di cura per le donne, vediamo dalla presunta invenzione ad oggi il dildo come è stato utilizzato.

– La nascita del dildo

Non si ha una data certa ma vediamo i primi segni della sua presenza.

A Shangai è esposto un fallo di colore verde che pare risalga a quattromila anni fa, certo non si conosce l’utilizzo con sicurezza ma gli esperti dicono che dalla forma si può dare come utilizzo proprio quella di un pene per eccitazione femminile.

– Il vibratore a scopo terapeutico

La cura per le donne con isterismo

Nel 1880 gi psichiatri inventarono il vibratore come lo conosciamo ora, pensiamo solo che prima di questa invenzione le donne venivano curate con la masturbazione e per voce dei dottori la pratica era lunga e laboriosa e quindi grazie al dildo il problema era risolto.
La masturbazione rendeva meglio di ogni tipo di medicinale, le donne erano più rilassate e quindi per i medici diventò uno strumento di cura molto importante e si sviluppò il commercio in breve tempo.

– Il commercio del dildo

Dagli ospedali alle case in breve tempo

Prese piede in pochissimo tempo anche la commercializzazione del prodotto, infatti negli anni venti iniziarono a vedersi pubblicità su riviste e manifesti, era in principio venduto come massaggiatore rilassante sia per uomini che per donne, e davvero fu un boom per le vendite, senza distinzioni di sesso.
Dopo poco tempo,circa negli anni trenta, però iniziarono a vedersi anche in scene pornografiche e così è stato d’obbligo spiegare che scopo reale avesse quell’oggetto, che diventò così proibito in molti paesi.

– Il dildo oggi

Ancora illegale in alcuni paesi

Dopo anni in cui il tabù era rigidissimo in questo secolo è conosciuto da tutti e, secondo un sondaggio della Durex il 46% delle donne ne ha almeno uno in casa, sembra un controsenso pensare che in Texas è ancora illegale l’acquisto di un vibratore o ad esempio di anelli stimolanti, si possono comprare solamente firmando un foglio dove si prende coscienza che si può usare solo a scopi educativi.
Ma non è uno solo il paese negli Stati Uniti dove è proibito acquistare degli oggetti di piacere sessuale, anche ad esempio in Georgia, Alabama, Mississippi, Indiana, Virginia, Louisiana e Massachusetts esiste ancora questo veto.

– In Italia la situazione attuale

Nel nostro paese come si vede il vibratore

Naturalmente dobbiamo anche qui dividere per generazioni, ad esempio le nostre nonne sono poche quelle che conoscono e che non demonizzano il vibratore.
Alcuni medici sessuologi consigliano l’uso del dildo alle donne che faticano parecchio a raggiungere l’orgasmo, perchè nel rapporto di coppia è molto importante che dai rapporti entrambi siano appagati, in caso contrario potrebbero crearsi dei grossi problemi che portano spesso anche a rotture definitive di matrimoni.
Anche per l’uomo è uno strumento di piacere, sempre i medici del settore lo consigliano per aumentare il piacere di entrambi i partner, la stimolazione sotto lo scroto e nella zona perianale per i maschi aumenta il piacere durante un rapporto.
E’ dunque considerato uno strumento che può aumentare appagamento e godimento in tutte le coppie.